Biografia

Cropanese Stefano

Nato nel 1979 a Mesoraca, nell'alto Marchesato crotonese, è l'ideatore e il fondatore del Premio “San Zosimo I Romano Pontefice”, e fondatore dei Cori Polifonici “Don Matteo Lamanna” (1995) e “Don Giorgio Quaglia” (2009) e del Coro "Voci bianche sul Ceresio" (2016). Dall'11 novembre 2011, è il presidente dell’Associazione Culturale “Reatium”, con la quale si propone di valorizzare il patrimonio culturale.
Il suo nome è legato al monumentale "Ritiro di Mesoraca", fondato dal Sacerdote Don Matteo Lamanna (1720-1772). Ha ottenuto, nel 2009, l’intervento della Presidenza del Consiglio dei Ministri e del Ministero per i Beni e le Attività Culturali; intervento che, per mezzo della Sovrintendenza della Calabria, sta andando avanti, per il bene di questo importantissimo monumento del Mezzogiorno d’Italia. Inoltre, sul problema del Ritiro, ha attirato l’attenzione dell'allora Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano.
Per questo suo impegno e per la sua competenza, è stato nominato nel 2003 membro della Commissione Diocesana per i Beni Culturali ed è stato negli ultimi anni inserito come consulente storico nell’équipe che si occupa dello studio della Chiesa del Ritiro, soprattutto grazie alle sue importanti pubblicazioni editoriali di carattere storico-artistico-antropologico-musicale. Più di tutte:
- Don Matteo Lamanna e i suoi Sacerdoti Missionari nella Calabria del Settecento. La regola ed altre carte inedite sul Ritiro di Mesoraca (Editoriale Progetto 2000, Cosenza 2004), nella quale sono stati trascritti e pubblicati i documenti più importanti della storia del Ritiro, tra i quali la Regola scritta da Don Matteo Lamanna nel 1752, per la Congregazione dei “Sacerdoti Missionari Figli di Maria SS.ma”;
- Preghiere popolari di una comunità cristiana (Pubblisfera Edizioni, San Giovanni in Fiore 2011), nelle cui pagine è stata pubblicata la quasi totalità delle preghiere tradizionali scaturite dal patrimonio spirituale e antropologico di Mesoraca, dal 1600 ad oggi, con uno scritto inedito di Don Matteo Lamanna su “Il dominio di se stesso”;
- La barca di Pietro nel mare in tempesta. Vicende storiche e dottrinali durante il Pontificato di San Zosimo I (18 marzo 417 – 26 dicembre 418) (Pubblisfera Edizioni, San Giovanni in Fiore 2020), dedicato alla figura e al pontificato di Papa San Zosimo.
Ha pubblicato anche vari saggi su Quaderni Siberenensi.
Da segnalare, inoltre, il suo grandissimo impegno in campo musicale: dalla fondazione delle tre formazioni polifoniche, in Calabria e in Lombardia, con le quali si è esibito più volte in Vaticano, davanti ai Pontefici Giovanni Paolo II e Benedetto XVI, sia nell’aula “Paolo VI”, sia nella Basilica di San Pietro, e nelle più importanti città della Calabria e della Lombardia.
In questi ultimi anni, per la sua attività mirata alla valorizzazione del patrimonio culturale, ha ricevuto diversi riconoscimenti a livello locale e regionale dai seguenti enti pubblici ed associazioni culturali: Provincia di Catanzaro, Comune di Mesoraca, Comune di Cutro, I Premio alla Cultura “Nicolino d’oro” come personaggio dell’anno, Premio Radici 2016.