Montesarchio – tra la fine del Seicento e la prima metà del Settecento

15,00


Col presente lavoro si è voluto gettare un ulteriore fascio di luce sulla storia di Montesarchio, nel periodo compreso tra la fine del Seicento e la metà del Settecento.

La ricerca dell’autore mette in evidenza non solo l’aspetto demografico e urbanistico, ma soprattutto il ruolo economico che ha avuto già in passato la cittadina paudina. In particolare egli si sofferma sulla sua caratteristica di luogo strategico di interscambio commerciale con le zone vicine e lontane.

A questa importanza hanno contribuito, oltre alla fertilità del territorio e alla presenza di uno storico artigianato, anche la Dogana, il mercato, la Strada Regia, i mulini ed altre infrastrutture che hanno favorito lo sviluppo del’economia locale.

L’intento dell’autore è stato quello di ricostruire, utilizzando soprattutto documenti archivistici, la vita dell’abitato nei suoi particolari (mestieri, famiglie, persone, località), cosa resa possibile dalla quantità di atti notarili superstiti.

[yith_wcwl_add_to_wishlist]
COD: 9788885576-58-2 Categorie: ,

Descrizione volume

F.to cm 15×21, 262 pagine interne + copertina

Dettagli del libro

Anno edizione

2020

Autore

Cosentino Antonio