Covì il cattivissimo

13,00


… Da una bolla che vagava nell’aria era uscito un piccolo mostro: aveva ali di pipistrello, becco d’uccello, piedi e mani di uomo vecchio. Aveva bruttissimi bitorsoli in testa che facevano un girotondo ogni secondo. Uno sguardo cattivo e una voce gracchiante, si muoveva a piccoli salti improvvisi.

 

Si tratta di un racconto breve che spiega con semplicità come difendersi da un piccolo mostro invisibile e cattivo che si aggira pericoloso tra la gente. La speranza più grande è l’immaginazione: l’invito ai piccoli lettori a inventare una “casa”, un luogo della fantasia dove far ritornare per sempre il terribile mostro Covì.

Descrizione volume

64 pagine con illustrazioni a colori

“In questo periodo di pandemia è importante poter parlare ai bambini in modo tranquillo e diretto, trovando il giusto equilibrio tra le spiegazioni di cosa sta accadendo e l’insegnamento delle norme base per la prevenzione del contagio. Ma soprattutto, è indispensabile riuscire a trasmettere fiducia, prendere atto dei loro stati d’animo e rassicurarli, senza minimizzare le loro emozioni. La comunicazione sincera permetterà ai bambini di sentirsi valorizzati, di avere fiducia negli adulti, è necessario però comunicare con loro attraverso un linguaggio adeguato all’età.
Ma qual è il modo per parlare ai bambini? Sicuramente due strumenti molto utili sono il gioco e la fiaba. Ed è proprio questo l’obiettivo che si pone il racconto di Maria Teresa Madia: spiegare ai bambini cos’è questo Covid di cui tanto si parla, come mai riesca a diffondersi così rapidamente e quali siano le norme da mettere in atto per sconfiggerlo. L’autrice lo fa con un linguaggio semplice, con delle storie brevi e facilmente comprensibili dai bambini ma soprattutto con un finale aperto che lascia ad ognuno la possibilità di elaborare e tradurre le proprie emozioni, mantenendo viva la speranza e mettendo in circolo la resilienza.”

Dott.ssa Serena Mancina
Psicologa (OPT n°8824)

Dettagli del libro

Dimensioni 17 × 24 × 1 cm
Anno edizione

2020

Autore

Madia Maria Teresa